I Tasti

Controlliamo i Tasti

CONDIZIONE DEI TASTI

Controlliamo lo stato dei tasti: spostiamo legger­mente le corde (anche una per volta), in modo da poter vedere meglio la parte di tasto che era na­scosta; se lo stru­mento è nuovo non è necessario, ma nel caso di una chitarra o un basso usati, spesso ci troviamo davanti a tasti solca­ti che comportano scarsa definizione del­la nota o sbattimento della corda sui tasti meno consumati, in questi casi sarebbe necessario provvedere ad una rettifica della tastiera.
Vi raccomando la sostituzione frequente delle corde; la scelta della frequenza dipende molto dall’acidità della sudorazione della mano, l’ossido e la consunzione delle corde le trasforma in vere e proprie lime che aggrediscono i vostri tasti ad ogni contatto.
Quando i tasti sono ridotti all’ultimo stadio dovremmo preventivarne la sostituzione.
Se alcune corde suonando a vuoto sbattono sui tasti producendo un rumore metallico, proviamo a controllare, oltre alla curvatura del manico che potrebbe es­sere troppo dritto (convesso), anche il capotasto, che potrebbe avere le sedi delle corde troppo con­sumate. In questo caso la corda si troverebbe vicinissima al primo tasto. Per risolvere il problema basterà sostituire il capotasto o far ag­giungere uno spessore dal nostro liutaio di fidu­cia.

E possibile lucidare con delicatezza i tasti con una paglietta come indicato in figura.

Articolo pubblicato sulla rivista Axe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informazioni & suggerimenti per chitarristi